Il Golf ti lascia in mutande

Non è sicuramente una questione di costi o crisi, perchè il Golf (con la G maiuscola) lascia in mutande anche i professionisti del tour mondiale impegnati in questi giorni a Miami nel CA World Championship.

Alla 3 del Doral Golf Resort & SPA lo svedese Henrik Stenson manda il suo tee shot in un ostacolo d’acqua, in base alla Regola 26, questa situazione gli lascia solo 3 opzioni:

  • giocare la palla come si trova
  • giocare nuovamente una palla dal punto dal quale ha mandato la palla in ostacolo (con la penalità di un colpo)
  • droppare, a qualunque distanza dietro l’ostacolo d’acqua (con la penalità di un colpo)

Stenson per non incorrere in penalità aggiuntive decide di giocare la palla come si trova, a questo punto per evitare la doccia di acqua e fango, già provata quest’anno a Dubai, decide di denudarsi, entrare nell’ostacolo e giocare a Golf in mutande!

Condividi se lo hai trovato interessante, oppure lascia un commento 😉

SEO o Search Engine Optimization

Uno degli argomenti “informatici” che in questo periodo più mi affascina è il SEO o Search Engine Optimization, quella branca dell’IT che studia come “scalare le classifiche” dei motori di ricerca e fare in modo di essere trovati dagli utenti.
Tenete sempre ben a mente che normalmente le visite provenienti dai motori di ricerca sono almeno il 70% del totale, quindi a livello marketing questa scienza inesatta sta acquistando sempre più valore.

Questo stesso sito è un progetto SEO, infatti il mio nome, molto comune, riempiva il browser di risultati, ma nessuno dei quali mi riguardava e io pensavo: eppure di articoli su miei lavori ne sono stati scritti, riferimenti a progetti seguiti da me, online ce ne sono, ma perché allora ho così tanti omonimi che mi sovrastano in classifica?

Leggi tutto “SEO o Search Engine Optimization”

Condividi se lo hai trovato interessante, oppure lascia un commento 😉