Domini .it in tempo reale?

A partire da oggi le procedure di registrazione dei domini .IT passano dalla modalità asincrona a quella sincrona, diventando (si spera) un po’ più veloci.

Fino ad oggi, con il sistema asincrono, per completare la registrazione di un dominio .it, bisognava obbligatoriamente scaricare la Lettera di Assunzione Responsabilità (LAR), inviarla tramite fax (o raccomandata) al NIC e attendere che il registro italiano verificasse la richiesta.
Con il passaggio al sistema sincrono tutto questo non avverrà più e i domini .it potranno essere registrati in tempi più brevi, ma ancora tramite un “contratto“.

Dopo anni di discussioni e polemiche, quella che poteva essere una rivoluzione si è rivelata una mini-rivoluzione all’italiana; infatti con il nuovo sistema, verranno meno i rapporti diretti fra il registrante finale e il registro italiano, ma le incombenze, la responsabilità e l’onere della tenuta dei dati (cartacei o digitalizzati) resisteranno, verranno solo trasferiti dal NIC al registrar.

Analizzando il contratto tra NIC e Registrar (la versione integrale qui: http://www.nic.it/documenti/contratto-registrar.pdf), mi è saltato all’occhio l’Art. 8.

Articolo 8: Responsabilità e obblighi del Registrar
Il Comma “C” recita:
ricevere dichiarazione da ciascun Registrante con la quale questi si assume la responsabilità per l’utilizzo del nome a dominio che intende registrare

Credo che la carta e la burocrazia in Italia non spariranno mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.